Il lato oscuro del cotone

Non tutto ciò che è naturale è anche ecologico. Cosa c'è per esempio di più naturale del cotone? È confortevole, salubre, sicuro... Eppure, consuma una quantità d'acqua esagerata e impiega una preoccupante quantità di pesticidi.

A cura della redazione 20 Oct 2017
Il lato oscuro del cotone

Per ottenere 1 chilo di tessuto di cotone, servono in media 11mila litri di acqua (Sustainable Europe Research Institute 2011). Vuol dire che una camicia di circa 250 grammi, avrà consumato 2.700 litri d'acqua prima di essere indossata. Solo il 45% è davvero utile alla pianta, un'alta percentuale viene usata durante lavorazione, mentre il 14% è necessaria per diluire le acque reflue che derivano dall'utilizzo di fertilizzanti e prodotti chimici. Sì perché quello delle sostanze tossiche è un serio problema, le attenzioni riservate alle colture alimentari in questo caso non servono e così si scopre che il 25% degli insetticidi e il 10% dei pesticidi immessi in atmosfera arriva dalle piantagioni di cotone che coprono a livello mondiale il 5% delle aree coltivate.

 

CHE FARE?

• La prima cosa è, come sempre, consumare meno: meglio comperare una t-shirt da 12 euro di buon cotone, che quattro t-shirt da 3 euro destinate a diventare stracci nel giro di pochi mesi.

• Privilegiare il cotone biologico: secondo uno studio dell'Institute for Manufacturing dell'università di Cambridge pesticidi, l'uso di concimi di sintesi e tinture artificiali diminuirebbe del 92%. E, ovviamente, si eviterebbe anche il consumo d'acqua necessario a diluirli.

• Partire alla scoperta di altre fibre. Non è detto che debba essere proprio tutto di cotone: il lino per esempio ha un impatto ambientale decisamente minore, per consumo d'acqua, uso di sostanze chimiche ed emissioni di anidride carbonica. Fra le fibre da riscoprire c'è la canapa, molto utilizzata anche per l'abbigliamento, in particolare nel vintage. Consuma il 50% di acqua in meno, visto che cresce anche se non irrigata, e il 75% in meno durante la lavorazione (Stockholm environment institute).

 

DBN Magazine Partner

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web