La spesa di stagione

La Spinacia Oleracea è una pianta originaria dell’Asia. Fu introdotta in Europa dalle dominazioni arabe (in Sicilia) all’incirca nel IX secolo.

A cura della redazione 19 Mar 2018
La spesa di stagione

Nell’immaginario collettivo, Popeye o Braccio di Ferro ne consumava tonnellate di scatolette per difendere l’amata Olivia da insidie e spasimanti. A noi basteranno due o tre dosi settimanali, per riprendere tono dopo il lungo e freddo inverno. Anche perchè gli spinaci, che come è ampiamente risaputo, contengono moltissimo calcio e ferro, hanno anche una sostanza denominata osseina che fa sì che questi non vengano assimilati in dosi massicce dal nostro organismo, per evitare squilibri. Contengono tuttavia molti altri minerali e vitamine, acido folico in primis (vitamine B e C utili per l’apparato cardiovascolare con funzione antiossidante). Contengono anche alte percentuali di clorofilla e cellulosa, dalle proprietà rispettivamente depurative e lassative. Ma anche carotenoidi e luteina (utile alla vista). L’alto contenuto di clorofilla aiuta l’organismo a fissare calcio e ferro, ma un buon trucco per rendere assimilabili le due sostanze è quello di cospargere la pietanza cotta di limone e non lasciare troppo tempo in ammollo le foglie, pena la perdita delle sostanze nutritive contenute nell’ortaggio.

Come la cipolla, la cipollina appartiene alla famiglia delle Liliacee, e d è tra gli ortaggi più antichi e coltivati in tutto il mondo. Ha un grande apporto nutrizionale, grazie alla massiccia presenza di sali minerali e vitamine (A, B, C in grandi quantità, E). Contiene anche numerosi oligoelementi come zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo. E un gran numero di flavonoidi dall’azione diuretica. In ambito terapeutico si può utilizzare per prevenire il diabete, come disinfettante sulla cute e come decongestionante circolatorio e faringeo. Il succo ha proprietà diuretiche.

Anche il porro, più delicato, appartiene alla famiglia delle Liliacee, genere Allium. Ricco di flavonoidi antiossidanti, minerali (potassio, ferro, magnesio, zinco e selenio) e vitamine (A, C, E, K), il porro ha un basso contenuto di calorie: 100 gr di gambi freschi appena tagliati ne contengono appena 60. Aiuta anche a ridurre il colesterolo, andando a inibire un particolare enzima che lo produce all’interno del fegato e aiuta in generale la circolazione e l’apparato cardiovascolare, prevenendo la formazione di coaguli nei vasi sanguigni.

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • La spesa di stagione Malattie stagionali addio

     

    Con la Rhodiola rosea lo stress e la stanchezza hanno vita breve. Rinforza il sistema immunitario e aumenta la resistenza agli stimoli esterni e in primavera ce ne sono davvero molti.

  • La spesa di stagione Combattere i malanni di stagione

    Il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile può essere una condizione destabilizzante per l’organismo, che va gradualmente abituato agli sbalzi di temperatura e al passaggio dalla stagione fredda ai primi caldi. Con la primavera infatti suona la sveglia fisiologica rimettendo in moto il processo di rinnovamento cellulare di tutto l’organismo e con esso la voglia di “scrollarsi dalle spalle” il letargo e la pigrizia invernale.

  • La spesa di stagione Scorie e tossine addio

    Nei primi mesi dell'anno è importante depurare l'organismo e aiutare il nostro metabolismo a carburare per prepararsi nel migliore dei modi alla primavera. Scegliamo insieme i fitoestratti più adatti per un percorso di drenaggio

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web