Floriterapia contro la tristezza

La floriterapia dà a tutti noi la possibilità di superare i momenti delicati del nostro stato psico-fisico, tra cui la tristezza: un sentimento che ha cause differenti e che i fiori di Edward Bach ci possono aiutare ad affrontare

A cura della redazione 09 Sep 2017
Floriterapia contro la tristezza

Si tratta di essenze estratte da fiori, alberi e arbusti selvatici, che possono essere utilizzati in casi di disturbi persistenti o cronici, come misura preventiva, per rafforzare l'armonia interiore, per sostenere lo sviluppo personale, in caso di emergenza e di oppressione interiore. I fiori di Bach sono in grado di cambiare la prospettiva con cui guardiamo alla nostra vita e a relazionarci con particolari problemi, lavorando sulle cause emotive che li hanno generati. Questa terapia è da considerarsi una sorta di automedicazione, visto che normalmente è senza effetti collaterali, e non interagisce con i farmaci, oltre a non provocare fenomeni di assuefazione o di sovradosaggio, acquistabili in farmacia o erboristeria.

I FIORI DI BACH DA UTILIZZARE IN CASO DI TRISTEZZA

Star of Bethlehem: secondo Edward Bach questo fiorellino bianco (Ornithogalum umbellatum) è il rimedio elettivo per superare i traumi. Per chi ha bisogno di aiuto nei momenti di shock come un lutto, la perdita del lavoro, una malattia, una cattiva notizia, un incidente, aiuta a ritrovare la propria direzione vitale.

Mustard: la senape (Sinapis Arvensis) è specifica per la tristezza senza cause apparenti, per chi è soggetto a momenti improvvisi di malinconia profonda o depressione. Il suo compito è quello di risvegliare la luce che è in noi, portando il sereno.

Willow: il Salice giallo (Salix vitellina) è adatto per chi sente di non aver meritato ciò che la vita gli riserva. È il rimedio alla tristezza causata dalle aspettative deluse e dall'amarezza, favorisce il recupero di una visione globalmente positiva dell'esistenza.

Può verificarsi che non troviate tra questi i fiori adatti a voi, il consiglio è di farvi seguire da un esperto, poiché nella floriterapia oggi esistono anche le essenze floreali australiane, i fiori francesi, californiani, indiani e alaskani, per avvicinarsi alle esigenze di tutti.

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • Floriterapia contro la tristezza Con Clematis e Honeysuckle ritroviamo la concentrazione

    Due preziosi rimedi floreali scoperti dal dottor Bach per aiutarci a mantenere la concentrazione necessaria sul lavoro e nella scuola alla fine della stagione estiva

  • Floriterapia contro la tristezza Bach e i 38 rimedi floreali

    Breve introduzione all'affascinante mondo dei fiori di Bach, una cura naturale per l'anima sempre più apprezzata e diffusa. 

  • Floriterapia contro la tristezza Insalata golosa di tarassaco

    In primavera non c’è prato che non mostri i suoi fiori gialli che poi diventano i soffioni. È molto comune, ma non per questo meno prezioso. Se in erboristeria chiedete una tisana depurativa quasi sicuramente conterrà il tarassaco.

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web