Frutta e verdura di stagione: come difendersi dai nitrati

Frutta e verdura a foglia verde sono sempre presenti sui banchi del mercato, come sulle nostre tavole, anche durante la stagione invernale... Ma attenti a nitrati, nitriti e nitrosamine: scopriamo come difenderci naturalmente.

A cura della redazione 07 Nov 2017
Frutta e verdura di stagione: come difendersi dai nitrati

L'uomo assume nitrati principalmente attraverso l'acqua potabile e le verdure. Il nitrato di per sé è innocuo. Ma in determinate circostanze (tempi di conservazione molto lunghi, calore, pH acido) può però trasformarsi in nitrito, dagli effetti tossici. Nell’organismo umano, una volta ingeriti, i nitrati si trasformano in nitriti (tossici, ma solo ad altissime dosi) e nelle più pericolose nitrosamine, potenzialmente cancerogene. A oggi, tuttavia, non esistono studi scientifici che hanno messo in relazione diretta l’assunzione di nitrati con l’insorgenza di malattie tumorali. Gli ortaggi a più elevato contenuto di nitrati sono solitamente quelli a foglia verde, largamente presenti nei cestelli della spesa in questo periodo: lattuga, cavolo rapa, lattuga cappuccina, crescione, bietola da costa, ravanello, rafano, rabarbaro, rapa rossa, spinacio.

 COME DIFENDERSI DAI NITRATI

- Acquistate preferibilmente verdura fresca di stagione, proveniente da aziende biologiche "certificate".

- Lavate, sbucciate e cuocete le verdure: i nitrati si dissolvono se fatti bollire in acqua. Non utilizzate l’acqua di cottura, che di conseguenza avrà accumulato tutti i residui, una volta bolliti gli ortaggi.

- Acquistate poca verdura alla volta e conservatela per pochi giorni al fresco. Non riscaldate la verdura precedentemente cotta e non conservatela in sacchetti di plastica chiusi: la mancanza d’aria favorisce la trasformazione dei nitrati in nitriti.

- Aumentate il consumo di vitamina C, ad esempio utilizzando il limone come condimento su frutta e verdura, così da prevenire la formazione di nitrosamine.

- Eliminate gambi, costole fogliari e foglie esterne dagli ortaggi ricchi di nitrati e gettate sempre via l'acqua di cottura.

- Non acquistate gli ortaggi coltivati in serra: la coltivazione in condizioni di scarsità di luce e ossigeno favorisce l’accumulo di nitrati.

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • Frutta e verdura di stagione: come difendersi dai nitrati Malattie stagionali addio

     

    Con la Rhodiola rosea lo stress e la stanchezza hanno vita breve. Rinforza il sistema immunitario e aumenta la resistenza agli stimoli esterni e in primavera ce ne sono davvero molti.

  • Frutta e verdura di stagione: come difendersi dai nitrati Combattere i malanni di stagione

    Il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile può essere una condizione destabilizzante per l’organismo, che va gradualmente abituato agli sbalzi di temperatura e al passaggio dalla stagione fredda ai primi caldi. Con la primavera infatti suona la sveglia fisiologica rimettendo in moto il processo di rinnovamento cellulare di tutto l’organismo e con esso la voglia di “scrollarsi dalle spalle” il letargo e la pigrizia invernale.

  • Frutta e verdura di stagione: come difendersi dai nitrati Pulizie di primavera

    È il momento in cui si pulisce la casa da cima a fondo. Operazione encomiabile che però rischia di trasformare il nostro appartamento in un laboratorio chimico. Ridurre il numero di detersivi e scegliere quelli che inquinano di meno è la prima cosa. Così come utilizzare i panni in microfibra e scegliere detersivi a basso impatto ambientale. Ecco come riconoscerli

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web