Scorie e tossine addio

Nei primi mesi dell'anno è importante depurare l'organismo e aiutare il nostro metabolismo a carburare per prepararsi nel migliore dei modi alla primavera. Scegliamo insieme i fitoestratti più adatti per un percorso di drenaggio

A cura della redazione 21 Mar 2018
Scorie e tossine addio

Alessandra Zappa, biologa nutrizionista

Per riattivare tutti i processi vitali metabolici è necessario eliminare scorie e tossine che si sono accumulate nei diversi organi. Le tossine possono essere state prodotte direttamente dall'organismo oppure causate dall'inquinamento ambientale e alimentare. In entrambi i casi, le scorie si comportano da acceleratori dell'invecchiamento, perciò disintossicare e purificare l'organismo è il primo atto per rigenerare le cellule e contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi.

Il modo per ottenere i migliori risultati è quello di effettuare un buon drenaggio. Drenare è un'azione più completa della semplice depurazione perché coinvolge l'intero organismo e favorisce l'eliminazione delle tossine da parte di tutti gli organi emuntori, ossia fegato, intestino, sistema linfatico, reni, polmoni e cute.

Per valutare la presenza di tossine nel nostro corpo basta guardarsi allo specchio, perché la pelle è il primo tessuto che evidenzia lo stato di inquinamento interiore. Tra il derma e gli organi interni esistono complessi legami. Un corretto funzionamento del fegato o dell'intestino, per esempio, ci permette di avere una pelle più luminosa e un incarnato più roseo. Perché se i due organi funzionano bene permettono l'eliminazione delle scorie e l'assorbimento di sostanze nutritive fondamentali per il mantenimento di una pelle giovane, elastica e tonica. Gli organi emuntori possono essere drenati da estratti fitoterapici differenti. Per esempio, per la depurazione del fegato possono essere utilizzati estratti ottenuti da tarassaco, rosmarino, carciofo e fumaria, mentre per l'intestino l'aloe vera è un toccasana. Per i reni, gli estratti più indicati sono la pilosella, il sambuco e l'equiseto, mentre per il derma la bardana, il rosmarino e la lavanda sono tra i fitoestratti più utilizzati.

DBN Magazine Partner

Articoli correlati

  • Scorie e tossine addio Contro le malattie stagionali

    Il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile può essere una condizione destabilizzante per l’organismo.

  • Scorie e tossine addio Combattere i malanni di stagione

    Il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile può essere una condizione destabilizzante per l’organismo, che va gradualmente abituato agli sbalzi di temperatura e al passaggio dalla stagione fredda ai primi caldi. Con la primavera infatti suona la sveglia fisiologica rimettendo in moto il processo di rinnovamento cellulare di tutto l’organismo e con esso la voglia di “scrollarsi dalle spalle” il letargo e la pigrizia invernale.

  • Scorie e tossine addio La tua pietra di primavera

    La terra è composta per l'85% di cristalli, un mondo vasto e meraviglioso, spesso sconosciuto ai più, che si fermano a diamanti, zaffiri, topazi, smeraldi e rubini. Molte pietre semipreziose invece sono, non solo belle, ma anche ricche di benefiche proprietà

Contatti

Via Taormina, 11 - 20159 Milano
Mobile: 3927293728

Resta in contatto:

Informazioni:

Copyright © NaturalMag. Tutti i dirittti sono riservati.
E' vietata la riproduzione anche parziale senza autorizzazione della casa editrice.
Designed by Movie&Web